La tosatura del cavallo: modelli e accortezze

La tosatura del cavallo da un lato facilita la sua gestione dall’altro ha l’inconveniente di ridurre la sua protezione dal freddo.

I mesi invernali sono il periodo dell’anno in cui il mantello del cavallo inizia a diventare più folto. Si crede che il freddo sia il motivo per cui il pelo del cavallo si ispessisce, ma non è esattamente vero. Secondo HorseChannel.com, “Con l’accorciarsi delle giornate autunnali, la riduzione della luce fa sì che il corpo del cavallo aumenti la produzione di melatonina, che a sua volta provoca una crescita del pelo. In primavera, quando la luce del giorno aumenta, la produzione di melatonina diminuisce e il cavallo si spoglia“.

Un manto folto rende sicuramente più difficile il processo di raffreddamento dopo il lavoro e la pulizia. Per questo molti cavalieri optano per la tosatura che se da un lato facilita la gestione del cavallo, dall’altro ha l’inconveniente di ridurre la sua protezione dal freddo. In linea generale se un cavallo non è in pieno regime di allenamento e quindi suda poco, probabilmente è meglio non tosarlo ed eseguire la fase di defaticamento e il processo di raffreddamento in modo che, dopo ogni uscita, non prenda freddo. Se, invece, lavora regolarmente ed è incline a sudare è meglio scegliere la tosatura che più si adatta alle sue esigenze. Oltre a questi fattori bisogna tenere presenti altri elementi:

– La gestione generale del cavallo: il tipo di stalla, la sua posizione, il paddock, la sua posizione e il tipo di capannine disponibili.

–  La razza del cavallo e il suo colore. Alcuni cavalli sopportano con più facilità i climi rigidi rispetto ad altri, e la pelle chiara può essere più suscettibile ai disturbi a causa di alcuni elementi (ad esempio fango e sole rigido).

– La posizione geografica e il clima.

– L’esperienza della tosatura. Un cavallo giovane che non è mai stato tosato potrebbe tollerare con più facilità una tosatura semplice anziché un modello più complicato che richiederebbe più tempo.

Ecco un’infografica che illustra i modelli di tosatura più comuni:

La Tosatura completa rimuove l’intero manto. In ambienti molto freddi, si preferisce non tosare solo le orecchie per proteggere il cavallo dal morso del ghiaccio. Questo tipo di tosatura lascia il cavallo senza la sua protezione naturale perciò avrà bisogno di coperte per mantenersi caldo. Anche nei mesi estivi, un cavallo con una tosatura completa può aver bisogno di una coperta in una notte fredda. Il modello di tosatura completo è ideale per i cavalli praticano un lavoro intensivo o agonistico.

La Tosatura da caccia rimuove la maggior parte del mantello, ma lascia i peli sulle gambe (per proteggerle da spine, fogliame, acqua e fango) e sul garrese (per prevenire le fiaccature). Questa tosatura richiede un alto livello di manutenzione ed è un modello adatto per cavalli che svolgono un lavoro di intensità media o intensiva.

La Tosatura a coperta rimuove i peli dal collo, dalla pancia e dai fianchi del cavallo, e talvolta dalla faccia. Questo modello prende il suo nome, poiché il mantello viene lasciato sotto forma di coperta. Questo tipo di tosatura è ideale per cavalli che svolgono un lavoro di intensità media. Potrebbe anche essere una buona opzione per un cavallo che viene lasciato al paddock durante le ore diurne.

La Tosatura da carrozza rimuove i peli dalla parte inferiore del ventre e del collo, così come tra le gambe anteriori e attorno all’esterno delle zampe anteriori e posteriori. La linea può essere di varie lunghezze fino al collo del cavallo a seconda delle preferenze e delle esigenze. È molto simile alla tosatura a coperta, ma lascia i peli sulla parte superiore del collo. Di solito vengono tosati anche la testa e il viso.

La Tosatura a traccia rimuove il mantello dalla parte inferiore del collo e del ventre, ed è simile alla tosatura a coperta, ma lascia i peli sulla testa e sul viso. Inoltre garantisce una certa protezione perché lascia più peli sul collo. Questo tipo di tosatura può essere avere delle varianti spostando più in alto o più in basso la linea della traccia sul collo e sulla pancia. Di solito, ciò è utile per un cavallo che svolge un lavoro di intensità media. Una tosatura a traccia bassa potrebbe anche essere possibile per un cavallo che vive all’aperto con un’adeguata protezione.

La Tosatura irlandese rimuove i capelli dalla parte inferiore del petto, del collo e della pancia. È adatta per un cavallo che svolge un lavoro di intensità leggera.

La Tosatura a bavaglio rimuove i peli dalla parte anteriore del collo e del torace. È adatta per un cavallo che svolge un lavoro di intensità leggera e che passa la maggior parte del tempo in paddock.

Ricorda sempre di consultare un veterinario o professionista del settore prima di tosare il cavallo se non hai esperienza in tale pratica.

ACQUISTA ON LINE >>> Clicca qui

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.