barriere a terra

Barriere a terra: esercizi da non sottovalutare

Le barriere a terra sono strumenti semplici da usare. Permettono di costruire esercizi interessanti. Possono mettere a dura prova le competenze raggiunte.

Abbiamo collezionato un bel po’ di ore in sella, abbiamo raggiunto un buon controllo dell’assetto e del cavallo. Superiamo con facilità una fila di barriere a terra a tutte le andature e affrontiamo con descrizione anche i cavalletti. A questo punto non vediamo l’ora di progredire ulteriormente, fare esercizi più complessi e magari incominciare i primi salti. Ma fare il passo più lungo della gamba è inutile. Si rischia solo di vanificare tutto il lavoro precedente. Potremmo collezionare degli insuccessi facendoci sentire incapaci. Ecco che diamo un duro colpo alla nostra autostima e mandiamo in confusione anche il più bravo dei cavalli.

Esiste un modo per mantenere gli esercizi divertenti e stimolanti sia per il cavaliere che per il cavallo. Sono esercizi che aiutano a progredire ulteriormente mettendo magari in risalto eventuali punti deboli. Con l’aiuto di poche barriere e un po’ di fantasia possiamo costruire degli schemi davvero interessanti.

Si possono creare tanti schemi diversi, tanti divertenti esercizi che permettono di cimentarti in modo sicuro nella conduzione del cavallo nella direzione da prendere, nel mantenere l’andatura costante (che sia al passo, al trotto o al galoppo), nell’equilibrio, nella posizione in sella e nell’uso coordinato degli aiuti.

Vediamone alcuni.

L’uomo filiforme

uomo filiforme

È uno schema divertente da impostare usando solo 5 barriere. Puoi attraversare le barriere oblique al trotto o al galoppo, a seconda di come hai impostato le braccia e le gambe. Puoi variare iniziando dalla barriera dritta “il busto”, e poi girare una volta a destra e una volta a sinistra, passando sopra “le braccia e le gambe”. Infine puoi tornare sulla barriera centrale. L’esercizio si può ripetere a mano destra e mano sinistra.

Il pesce

barriere a terra

Sembra un vero e proprio pesce, vero? Questo esercizio richiede 8 barriere. Ma offre tante possibilità! Puoi superarlo al centro, fare delle volte a destra e a sinistra. E ripetere il tutto a mano destra e mano sinistra.

Il segno +

barriere a terra: segno +

Anche se questo è un esercizio semplice da impostare, non va sottovalutata la sua utilità. Servono solo 4 barriere da posizionare come il “segno +”. Le si affronta eseguendo dei cerchi concentrici partendo dal cerchio più grande (all’esterno delle barriere) sino al cerchio più stretto (all’interno delle barriere). Per poi allargare di nuovo il giro e quindi cambiare mano e ripetere il tutto.

Può sembrare facile, ma non lo è. È un esercizio che aiuta a mantenere la concentrazione sugli aiuti e su ciò che si sta chiedendo al cavallo. Aiuta a regolare la velocità in base a quale punto delle barriere devi attraversare.

I percorsi

Se frequenti i concorsi ippici puoi scattare una foto con il cellulare al percorso per replicarlo a casa. Oppure, puoi fare una ricerca su Google e trovare una gran quantità di tracciati e suggerimenti. Puoi affrontare prima il percorso al passo, poi al trotto e infine al galoppo.

Naturalmente anche se le barriere sono a terra le regole del percorso non cambiano. Prima di iniziare, devi memorizzare il tracciato. Non c’è niente di peggio che vedere un cavaliere in campo che non sa dove andare. Studia con attenzione le curve e i cambiamenti di direzione. Il cavallo deve procedere sempre dritto e al centro delle barriere. La massima attenzione deve essere rivolta alla regolarità dell’andatura. Il cavallo deve procedere a una velocità costante e con un buon impulso in avanti.


Per approfondire l’utilizzo di barriere e cavalletti:

 

Cavalletti
di Reiner e Ingrid Klimke

Due grandi campioni Ingrid e Reiner Klimke, dopo aver condotto al successo i propri cavalli, spiegano come sviluppare al meglio le naturali attitudini del cavallo attraverso un lavoro svolto sui cavalletti. Una guida completa all’utilizzo di questa tecnica con utilissimi programmi di lavoro direttamente sperimentati, con successo, dagli autori. Questa nuova edizione italiana riporta gli aggiornamenti ultimati nei primi mesi del 2018. Uno “speciale” su come affrontare le gabbie e uno sulla sequenza dei movimenti al galoppo in circolo. 201 foto e 25 illustrazioni a colori.

Disponibile su:

imisteridelcavalloStore >>> ACQUISTA ON LINE >>> Clicca qui

 

ElephantsBooks in libreria oppure ACQUISTA ON LINE >>> Clicca qui

 

 IBS.IT >>> ACQUISTA ON LINE >>> Clicca qui

 

laFeltrinelli >>> ACQUISTA ON LINE

 

Il testo è ordinabile (fornendo il codice ISBN: 9788890950476) presso tutte le librerie in territorio nazionale.

Per conoscere tutto sul salto ostacoli:

Il nuovo libro dell’Equitazione
Anthony Paalman

“Il nuovo libro dell’Equitazione” di ANTHONY PAALMAN. Il manuale che è da tutti conosciuto come la “bibbia dell’equitazione” per il modo preciso e dettagliato con cui affronta ogni singolo aspetto della preparazione del cavallo da salto. Seconda edizione.

Disponibile su:

imisteridelcavalloStore >>> ACQUISTA ON LINE >>> Clicca qui

 

ElephantsBooks in libreria oppure ACQUISTA ON LINE >>> Clicca qui

 

IBS.IT >>> ACQUISTA ON LINE >>> Clicca qui

 

laFeltrinelli >>> ACQUISTA ON LINE

 

Il testo è ordinabile (fornendo il codice ISBN: 9788890950438) presso tutte le librerie in territorio nazionale.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: