Gestire le emozioni in sella

Gestire le emozioni in sella è essenziale per evitare che un turbamento emotivo incontrollato faccia diventare i cavalli degli “ammortizzatori emotivi”.

Montare a cavallo evoca una moltitudine di emozioni (non sempre positive) nei cavalieri indipendentemente dal loro livello di abilità. Un senso di frustrazione e, a volte, di inadeguatezza sono le emozioni più comuni che i cavalieri provano quando lavorano o istruiscono i loro cavalli.
Frustrazione e inadeguatezza, in piccole dosi, di solito hanno degli effetti positivi. Infatti per alcune persone le difficoltà rappresentano una forza trainante che le motiva ad impegnarsi per imparare di più e meglio ciò che non riescono a far bene. Tuttavia, in altre persone le difficoltà possono rappresentare uno scoglio così duro da inibire la loro capacità di progredire. La sensazione di inadeguatezza è quella che non ti fa sentire mai abbastanza bravo. Può capitare a chiunque di svegliarsi una mattina “sentendo” che tutto è possibile e alzarsi dal letto il giorno dopo e credere che tutto quello che si è fatto sin’ora sia stato inutile. Lo stesso succede nel maneggio. Giornate in cui tutto è perfetto e giorni in cui non si riesce a fare nemmeno un cerchio di venti metri.
Purtroppo però, a volte, frustrazione e inadeguatezza si trasformano in aggressività. Si diventa aggressivi verso i propri cavalli e non si sa come rompere il ciclo di incapacità, delusione e rabbia. Perché si verificano queste situazioni? A causa di una incomprensione della tecnica di apprendimento? Per una mancanza di comprensione di come apprendono i cavalli? Forse è perché si umanizzano i cavalli e crediamo che si comportino in un certo modo “di proposito”? Forse è il desiderio di essere molto bravi e perfetti alla stessa velocità delle applicazioni dei nostri cellulari che ci impongono di ottenere risultati immediati sia da noi stessi, sia dagli altri intorno a noi che dai nostri cavalli? O forse per altri milioni di motivi, di fatto non esiste una risposta unica ai problemi emotivi che si verificano durante la pratica dell’equitazione ma cedere alla rabbia è di sicuro l’emozione più distruttiva. E come fa notare Massimo Pierini nel suo blog “Horses and Man”: «… i cavalli sorreggono il nostro peso … fisico e interiore …. Lasciamo tutto il nostro malessere, fuori dai nostri stivali». I cavalli non possono e non devono essere degli “ammortizzatori emotivi”. Se delle sensazioni negative incominciano a pervadere i nostri comportamenti non possiamo fare altro che fermarci, prendere un bel respiro, interrompere qualsiasi cosa si stia facendo e… aspettare. Aspettare la calma. Aspettare noi stessi. Aspettare il cavallo. Aspettare è il concetto fondamentale del libro Un dono da ogni cavallo di Massimo Pierini. L’unica via di uscita per non forzare il cavallo e per non forzare se stessi. Solo la calma, la pazienza e la razionalità possono mettere nella condizione di ottenere i risultati desiderati in equitazione … come nella vita.

Dai cavalli ho imparato l’umiltà e la lealtà, dagli uomini l’arroganza e la menzogna…

 

Un dono da ogni cavallo
di Massimo Pierini

È la storia di un ragazzo che tramite i cavalli scoprirà se stesso, affronterà la sua rabbia e le sue incertezze, trovando nei cavalli analogie con la vita. Ma è anche la storia di un uomo che donando la sua conoscenza, si arricchirà delle esperienze vissute con il ragazzo trovando la forza di affrontare il suo passato. La storia è ambientata in una valle, dove il tempo sembra essersi fermato a un passo dal progresso, ma dove il protagonista cresce, matura e impara grazie a degli insegnamenti che arrivano dal passato e che vengono trasmessi incoraggiando a essere rielaborati e interpretati, perché possano essere plasmati di volta in volta in modo diverso, mutando se stessi per il cavallo che si ha di fronte.

Disponibile su imisteridelcavalloStore >>> ACQUISTA ON LINE  >>>> Clicca qui

 

Disponibile presso Elephantsbooks  in libreria oppure ACQUISTA ON LINE >>> Clicca qui

Disponibile su IBS.IT >>> ACQUISTA ON LINE

Disponibile presso laFeltrinelli >>> ACQUISTA ON LINE

Il testo è ordinabile (fornendo il codice ISBN: 9798890950469) presso tutte le librerie in territorio nazionale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: