Il ruolo del veterinario nella visita di compravendita

Il ruolo del veterinario nella visita di compravendita è quello di valutare se il cavallo possiede tutte le qualità che ne determineranno l’acquisto.

LA VISITA DI COMPRAVENDITA E IL GIUDIZIO DI INONEITÀ

Il Medico Veterinario viene spesso interpellato per giudicare l’idoneità di cavalli sportivi appena acquistati o in procinto di esserlo. Per la compravendita di cavalli da sella, trottatori e da galoppo non esistendo leggi speciali o usi e consuetudini locali si rende necessaria l’applicazione delle norme del Codice Civile.
Chi acquista un cavallo sportivo dovrebbe richiedere all’atto del contratto precise assicurazioni e garanzie in merito a particolari e determinate caratteristiche di uso ed intenzione dell’animale: pone cioè delle condizioni che sarà importante affidare in verifica ad un Professionista veterinario di sua fiducia. La visita del veterinario si dovrà adattare quindi caso per caso, non solo nel concetto generico di “giudizio di idoneità” ma nella più specifica valutazione che il cavallo in compravendita possegga le qualità che ne hanno determinato o ne determineranno l’acquisto.
Nel valutare il soggetto il veterinario si esprimerà quindi dichiarando che relativamente alla ATTIVITÀ FUTURA DICHIARATA DALL’ACQUIRENTE esso presenta elementi clinici e riscontri strumentali nella norma o che potrebbero alterare la regolarità o il livello di prestazioni del soggetto oppure che potrebbero anche pregiudicare in modo prolungato o definitivo le sue prestazioni (rischio basso, moderato, alto).
In questa ottica verranno valutati i vari apparati a riposo e sotto sforzo con eventuali indagini strumentali in caso di soggetti destinati ad attività agonistiche.
Nella valutazione della sanità verranno ricercati eventuali vizi redibitori od estimatori. Ricordiamo che per vizio si intende una malattia giuridica e questa malattia diventa vizio quando è “preesistente alla consegna, grave, di non facile rilievo”. I vizi redibitori sono quelle cause di imperfezione che pregiudicano l’utilizzo naturale del cavallo, mentre quelli estimatori limitano l’utilizzo dell’animale, diminuendone il valore. Questi vizi possono essere di natura clinica (difetti degli arti o della loro azione, difetti di respirazione, cecità, malattie in atto o loro effetti, ecc.) o comportamentale, i cosiddetti “vizi d’animo” (ticchio aerofagico, ballo dell’orso, ecc.). Per quanto riguarda il cavallo da sella cosiddetto “da campagna” la vendita avviene solitamente in base ad accordi verbali. La durata della garanzia i questi casi varia in rapporto a tali accordi, alle circostanze, ivi comprese le particolari garanzie richieste, fissandone una durata contenuta tra un minimo di 8 ed un massimo di 40 giorni.
La durata della garanzia viene comunque fissata di comune accordo all’atto della vendita. È importante ricordare che il ruolo del veterinario è solo quello di produrre elementi di valutazione
ed informazioni all’acquirente che potrà così negoziare l’eventuale acquisto con cognizione di causa, tenendo conto di tutti i fattori positivi e negativi tra i quali rientrano la qualità tecnica, l’età, il prezzo, il tipo di impiego previsto, la condizione sanitaria.
L’esecuzione o l’esclusione di indagini strumentali o di prove diagnostiche devono essere sempre concordate con l’acquirente.

Dr. Andrea M. Brignolo.

 

Dr. Andrea M. Brignolo, veterinario ippiatra con particolari competenze in medicina interna e sportiva e aspetti peritali medico legali ed assicurativi della medicina veterinaria.
Club Member and past president presso SIVE International, Resident assistant presso UCDavis Veterinary Medical Teaching Hospital e Vicepresidente con delega agli Equini presso ANMVI Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani. Nel 2007 ha conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze Cliniche Veterinarie alla Facoltà di Medicina Veterinaria di Torino.
Ha scritto pubblicazioni sia scientifiche che divulgative pubblicate su riviste di settore e giornali a livello provinciale, nazionale ed internazionale ed effettua dal 1989 seminari, corsi ed incontri presso varie associazioni ed enti legati all’ambiente del cavallo sportivo.

Per maggiori informazioni sul Dr. Andrea M. Brignolo potete visitare il sito: www.andreabrignolo.com oppure la pagina Facebook: @andreabrignoloveterinario

Dr.Andrea M. Brignolo
Medico Veterinario DVM-PhD
Piazza Cattedrale 2 – 14100 AT
tel: +39335481719
fax: +390270038182
email: andrea.brignolo@alice.it

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.