Cavalli e cani, due specie diverse ma simili

I cavalli sono diversi dai cani? I cavalli non sono cani e non possiamo trattarli come tali però hanno elementi in comune.

Si paragona spesso il cavallo al cane e oggi si sono creati diversi problemi sia nel mondo dei cavalli che nel mondo dei cani. Tutte e due le specie sono spesso trattate come surrogati degli esseri umani creando poi in questi animali problemi comportamentali… ma questo è un altro discorso!

Un punto certo è che i cavalli non sono cani, non possiamo trattarli come i cani; ne possiamo trattare i cani come i cavalli o entrambi come esseri umani. Il dr. Robert M. Miller dedica molte pagine nel suo libro “I misteri del cavallo” a spiegare la differenza tra i cani e i cavalli: hanno stili di vita, un’alimentazione, un linguaggio completamente diversi. Poi però ad un certo punto riporta un aneddoto. Racconta di quando chiese ad un suo cliente, un addestratore circense, come faceva ad insegnare ad una formazione di tre delfini a fare un duplice salto fuori dall’acqua. L’addestratore gli rispose: «Qualsiasi cosa che mangia può essere addestrata».

E allora, I cavalli sono davvero così diversi dai cani? Possiamo addestrare i cavalli come si addestrano i cani? La risposta a entrambe le domande è sia SI che NO.

SÌ, i cavalli sono diversi dai cani. Vi  è innanzitutto una notevole differenza di dimensioni e poi ci sono tutte le differenze proprie della specie da tenere in conto e che non possono non avere un impatto nella formazione. Ma allo stesso tempo … NO, i cavalli non sono poi così diversi dai cani. Per entrambe le specie si possono usare tutti i tipi di condizionamento e quindi addestrare entrambi con i rinforzi.

Quello che non bisogna mai dimenticare è che bisogna prendersi cura dei propri animali in un modo che rispetti le loro peculiari caratteristiche. Ci sono chiaramente differenze all’interno di ogni specie e la cosa più “umana” da fare è per prendersi cura di quelle specie così come sono state progettate, ma tutte le specie imparano … non bisogna limitare il modo in cui li addestriamo sulla base di ciò che è considerato “normale” per quella specie. Non c’è una singola specie là fuori che sia così unica da non poter apprendere rispettando i principi del condizionamento classico o operante.

se comprendi la mente del cavallo, riuscirai a prevedere il suo comportamento.

Robert M. Miller

I MISTERI DEL CAVALLO
di Robert M. Miller

I misteri del cavallo“ è un libro che spiega ogni azione e reazione del cavallo da un punto di vista etologico, psicologico e comportamentale. Un libro di etologia? Non solo! L’originalità del libro sta nel fatto che affronta ogni azione e reazione del cavallo tenendo conto anche del comportamento dell’uomo e della sua psicologia. Chiarisce in modo semplice tutte le nozioni scientifiche dei meccanismi che entrano in gioco quando ci si relaziona con un cavallo aiutando così ad instaurare un canale di comunicazione corretto ed efficace per ambo le parti.

Uno dei libri di etologia più letto negli ultimi anni. Un bestseller secondo le classifiche di IBS.IT

Disponibile su imisteridelcavalloStore >>> ACQUISTA ON LINE

 

Disponibile presso ElephantsBooks in libreria oppure ACQUISTA ON LINE

 

Disponibile su IBS.IT >>> ACQUISTA ON LINE

 

Disponibile presso laFeltrinelli >>> ACQUISTA ON LINE

Il testo è ordinabile (fornendo il codice ISBN: 9788890529306) presso tutte le librerie in territorio nazionale.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.