I cavalletti: prime disposizioni e dovute accortezze

Affinché il lavoro con i cavalletti sia efficace e costruttivo si deve svolgere su un terreno idoneo e con esercizi adatti al livello di cavalli e cavalieri.

Prima di iniziare a disporre i cavalletti bisogna prendere in considerazione un aspetto che troppo spesso viene trascurato: la condizione del terreno. Un terreno troppo profon­do fa aumentare lo sforzo soprattutto dei tendini e dei legamenti, mentre un terreno troppo duro non permette l’ammortizzazione del­le articolazioni e vi è il rischio di lesioni o di urti se il cavallo in­ciampa. Un manto erboso, in condizioni di umidità, può diventare scivoloso. La condizione ottimale sarebbe quella di poter lavorare su un fondo sabbioso non troppo profondo e senza buche.

L’esercizio più semplice adatto ai principianti (siano essi cavalieri o cavalli) consiste nel posizionare i cavalletti in linea retta sulla pista del lato lungo del maneggio. Con tale disposizione i cavalli che devono ancora familiarizzare con questi strumenti hanno meno probabilità di scartarli da un lato, se fosse necessario si possono aggiungere dei ripari sull’unico lato libero. Se l’allenamento è rivolto al cavaliere, questo schema gli consente concentrarsi maggiormente sul suo assetto.

Il livello successivo prevede una disposizione un po’ più difficile: i cavalletti, sempre in linea retta e sul lato lungo del maneggio, si posizionano sulla pista interna. Con questo schema il cavaliere non è costretto a passare sui cavalletti a ogni giro di maneggio. Tuttavia richiede di aver acquisito la capacità di indirizzare correttamente il cavallo verso il centro delle barriere. All’inizio può essere utile posizionare dei ripari su entrambi i lati per evitare le deviazioni. Una variante consiste nel disporre i cavalletti al centro del maneggio, in linea dritta e anche in diagonale avendo cura di posizionare i pali perpendicolarmente alla linea diagonale immaginaria. Questo schema rende il lavoro più interessante perché offre la possibilità di cambiare mano ma è più difficile da eseguire mantenendo il cavallo dritto perciò richiede maggiore attenzione.

È bene iniziare sempre con un solo cavalletto, per poi aggiungere gli altri gradualmente. È meglio non aggiungere mai più di quattro cavalletti, soprattutto quando si lavora con cavalli giovani per evitare che si affatichino e che le sequenze troppo lunghe li scoraggino. Il lavoro con cavalli più maturi ed esperti, invece, può iniziare direttamente con quattro barriere.

Scopri come utilizzare al meglio i cavalletti, le loro disposizioni e i programmi di allenamento.

Cavalletti
di Reiner e Ingùrid Klimke

Due grandi campioni Ingrid e Reiner Klimke, dopo aver condotto al successo i propri cavalli, spiegano come sviluppare al meglio le naturali attitudini del cavallo attraverso un lavoro svolto sui cavalletti. Una guida completa all’utilizzo di questa tecnica con utilissimi programmi di lavoro direttamente sperimentati, con successo, dagli autori. Questa nuova edizione italiana riporta gli aggiornamenti ultimati nei primi mesi del 2018. Uno “speciale” su come affrontare le gabbie e uno sulla sequenza dei movimenti al galoppo in circolo. Il testo è corredato da 201 foto e 25 illustrazioni a colori.

Il testo si può acquistare presso l’e-store di Zoraide Editore e presso ElephantsBooks (on line oppure in libreria).

ACQUISTA ON LINE >>> Clicca qui

ACQUISTA ON LINE PRESSO ELEPHANTSBOOKS >>> Clicca qui

ACQUISTA in Libreria: ElephantsBooks
Via Roma, 106
37066 Caselle di Sommacampagna (VR)
Tel: 0458580988
www.elephantsbooks.com
info@ elephantsbooks.com

Add Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie (tecnici e analitici) per le proprie funzionalità e per poter offrire una migliore esperienza di navigazione agli utenti. Inoltre questo sito contiene componenti di terze parti che utilizzano cookie di profilazione a scopi pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Per maggiori informazioni si può consultare la nostra informativa estesa cliccando su INFORMATIVA PRIVACY. Per abilitare/disabilitare le varie tipologie di cookie del nostro sito, clicca su "Cookie Policy"; per avere immediatamente accesso al sito accettando quindi i cookie, clicca su "Ok ho capito e accetto". Proseguendo la navigazione sul sito o chiudendo questo banner, acconsenti a tutti gli effetti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie (tecnici e analitici) per le proprie funzionalità e per poter offrire una migliore esperienza di navigazione agli utenti. Inoltre questo sito contiene componenti di terze parti che utilizzano cookie di profilazione a scopi pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Per maggiori informazioni si può consultare la nostra informativa estesa cliccando su INFORMATIVA PRIVACY. Per abilitare/disabilitare le varie tipologie di cookie del nostro sito, clicca su "Cookie Policy"; per avere immediatamente accesso al sito accettando quindi i cookie, clicca su "Ok ho capito e accetto". Proseguendo la navigazione sul sito o chiudendo questo banner, acconsenti a tutti gli effetti all'uso dei cookie.

Chiudi