L’imprinting nei puledri

Un imprinting corretto è la base per far crescere il puledro in modo sano, rispettoso e fiducioso nei confronti dell’essere umano.

Il termine “imprinting” indica «la fissazione di un istinto innato su un determinato oggetto». È un processo con cui una persona ha la possiblità di “farsi accettare” in modo naturale da un puledro appena nato come se fosse un individuo della sua specie.

L’imprinting, per le sue caratteristiche, non è una forma di apprendimento né una forma di addestramento. Ancor meno è un mezzo per poter intervenire sulla personalità e sul temperamento del puledro. È una registrazione cerebrale delle prime percezioni sensoriali.

Il puledro nasce neurologicamente maturo e inizia a orientarsi subito attraverso i suoi sensi. Apre gli occhi, ascolta i suoni, annusa gli odori. La persona presente non deve in nessun modo inibire il naturale legame che il puledro instaura con la madre. Il piccolo deve essere riscaldato e accudito dalla madre che lo stimolerà ad alzarsi, a orientarsi per trovare i capezzoli, trovare il colostro e, in generale, la fonte di cibo.

La persona può partecipare a questo processo emettendo, insieme alla fattrice, dei segnali chiave che aiuteranno il puledro a categorizzare l’essere umano nella lista delle cose gradite e piacevoli e soprattutto non pericolose.

Nel primo video si può vedere la reazione di Emilia, una puledrina nata la notte dell’8 dicembre 2015. A distanza di pochi giorni la piccola è stata sottoposta ad alcune procedure descritte dal dr. Robert M. Miller nel suo libro “Imprint Training del puledro appena nato”.

Nel video la piccola incontra di nuovo le persone conosciute subito dopo la nascita dopo 4 mesi e si allontana dalla madre per farsi accarezzare.

Nel secondo video è ripresa la reazione di Airus un puledro sella italiano di 10 mesi che ha avuto l’imprinting naturale. Dopo lo svezzamento è stato trasferito nel pascolo per crescere in branco, condizione indispensabile per il suo benessere e maturazione. Si può notare che quando vede la sua proprietaria di stacca dal branco e si avvicina a lei.

Un atteggiamento positivo verso l’uomo che proprio un corretto imprinting, secondo i metodi della natural horsemanship, può sviluppare e favorire.

 


Per informazioni più dettagliate sulle procedure di imprinting o la procedura Imprint Training, si suggeriscono i seguenti testi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.