I cavalletti sono strumenti indispensabili

I cavalletti sono strumenti indispensabili nel programma di addestramento di un cavallo. Inventati dal capitano Federico Caprilli furono resi popolari dal dr. Reiner Klimke.

L’utilizzo dei cavalletti è un’invenzione tutta italiana. Si deve al capitano Federico Caprilli l’utilizzo di questi strumenti e infatti il suo “sistema” prevedeva un lavoro su barriere di legno poste a terra oppure sollevate pochi centimetri con dei supporti di ridotte dimensioni posizionati alle loro due estremità. Caprilli usò i cavalletti per addestrare i cavalli facendoglieli superare ad andature diverse sia nel lavoro a terra sia nel lavoro in sella. Tuttavia, il loro utilizzo nel lavoro con i cavalli è stato guardato, per un bel po’ di anni, con diffidenza perché molti addestratori li ritenevano pericolosi e dannosi.

Ingrid e Reiner Klimke.
Fonte: www.tuttodressage.it

Solo quando il Dr. Reiner Klimke (14 Gennaio 1936 – 17 agosto 1999) cominciò ad utilizzarli per addestrare i suoi cavalli e a formare i soggetti che lo porteranno, a partire dal 1960, a vincere alle Olimpiadi, sei medaglie d’oro per il dressage, il lavoro sui cavalletti cominciò a diventare popolare. Sua figlia, Ingrid Klimke, ha continuato a usare i cavalletti per preparare i suoi cavalli per il dressage e il completo e nel suo libro “Cavalletti”, un best seller internazionale, spiega che sono il modo migliore per rafforzare e sciogliere i muscoli e le articolazioni e che si dimostrano utili supporti per sviluppare al meglio le naturali attitudini dei cavalli.
Oggi il valore dei cavalletti è universalmente riconosciuto e applaudito ed infatti Ingrid Klimke spiega che:

  • Il lavoro sui cavalletti sviluppa la forza in particolari muscoli chiedendo al cavallo di muoversi in modo specifico e controllato. Ad esempio, il cavallo acquista una maggiore sicurezza dopo aver sollevato i piedi per scavalcare i cavalletti, per poi rimetterli a terra tra una barriera e l’altra.
  • I cavalletti consentono più richieste alle gambe del cavallo senza compromettere la qualità delle tre andature.
  • Sono utili per sciogliere i muscoli e allentare la rigidità.
  • Migliorano la forma fisica: aumentando lentamente la quantità e la difficoltà del lavoro sui cavalletti aumenta l’efficienza del cuore e dei polmoni del cavallo.
  • I cavalletti aiutano un cavallo giovane o inesperto a imparare ad equilibrarsi con un cavaliere sulla schiena, e migliorano la sua sicurezza, in particolare soprattutto su terreni irregolari.
  • Consentono al cavaliere di comprendere la personalità del cavallo e come tirare fuori il meglio di lui: rimane calmo o si eccita avvicinandosi ai cavalletti o cambiando il modello o l’altezza delle barriere?
  • L’uso strategico dei cavalletti può migliorare la qualità delle andature del cavallo.
  • I cavalletti aggiungono interesse alla sessione di allenamento del cavallo e prevengono la noia.

Il lavoro con i cavalletti è una parte importante e preziosa del programma di allenamento di un cavallo, ma, raccomanda Ingrid Klimke, non esistono misure standard. Le altezze e le distanze devono essere adattate in modo preciso a ciascun singolo cavallo e, ultima – ma non meno importante raccomandazione – bisogna evitare di stancate il cavallo prolungando eccessivamente il lavoro sui cavalletti.

“Cavalletti” di Reiner e Ingrid Klimke è un manuale che spiega come utilizzare al meglio i cavalletti nell’addestramento e nel lavoro del cavallo. Ingrid Klimke spiega che sono una risorsa preziosa nel lavoro con i suoi cavalli perché li ritiene il modo migliore per rafforzare e sciogliere i muscoli e le articolazioni. Continua Klimke che a lungo molti addestratori hanno “guardato” i cavalletti con diffidenza perché li ritenevano dannosi. In verità, il lavoro di suo padre Reiner prima, e in seguito il suo, ha dimostrato che adeguando le altezze e le distanze a ciascun singolo cavallo, i cavalletti si dimostrano utili supporti per sviluppare al meglio le naturali attitudini dei cavalli.

“Cavalletti” torna in Italia dopo una lunga assenza e questa nuova edizione italiana riporta gli aggiornamenti ultimati nei primi mesi del 2018. Uno “speciale” su come affrontare le gabbie e uno sulla sequenza dei movimenti al galoppo in circolo. Il testo è corredato da 201 foto e 25 illustrazioni a colori.

Il testo si può acquistare presso l’e-store di Zoraide Editore e presso ElephantsBooks (on line oppure in libreria).

ACQUISTA ON LINE >>> Clicca qui

ACQUISTA ON LINE PRESSO ELEPHANTSBOOKS >>> Clicca qui

ACQUISTA in Libreria: ElephantsBooks
Via Roma, 106
37066 Caselle di Sommacampagna (VR)
Tel: 0458580988
www.elephantsbooks.com
info@ elephantsbooks.com

Per maggiori informazioni: info@imisteridelcavallo.it

 

Add Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie (tecnici e analitici) per le proprie funzionalità e per poter offrire una migliore esperienza di navigazione agli utenti. Inoltre questo sito contiene componenti di terze parti che utilizzano cookie di profilazione a scopi pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Per maggiori informazioni si può consultare la nostra informativa estesa cliccando su INFORMATIVA PRIVACY. Per abilitare/disabilitare le varie tipologie di cookie del nostro sito, clicca su "Cookie Policy"; per avere immediatamente accesso al sito accettando quindi i cookie, clicca su "Ok ho capito e accetto". Proseguendo la navigazione sul sito o chiudendo questo banner, acconsenti a tutti gli effetti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie (tecnici e analitici) per le proprie funzionalità e per poter offrire una migliore esperienza di navigazione agli utenti. Inoltre questo sito contiene componenti di terze parti che utilizzano cookie di profilazione a scopi pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Per maggiori informazioni si può consultare la nostra informativa estesa cliccando su INFORMATIVA PRIVACY. Per abilitare/disabilitare le varie tipologie di cookie del nostro sito, clicca su "Cookie Policy"; per avere immediatamente accesso al sito accettando quindi i cookie, clicca su "Ok ho capito e accetto". Proseguendo la navigazione sul sito o chiudendo questo banner, acconsenti a tutti gli effetti all'uso dei cookie.

Chiudi